storia della pedagogia

La prima scuola steineriana, chiamata "Libera Scuola Waldorf", fu fondata nel 1919 a Stoccarda dall'industriale Emil Molt, per i figli degli operai della fabbrica Waldorf-Astoria sotto la guida di Rudolf Steiner, che ne pose i fondamenti pedagogici.

L'impulso spirituale all'origine di questa scuola è l'esigenza di un rinnovamento profondo della vita sociale a partire dall'educazione che nacque al centro dell'Europa subito dopo gli orrori della Prima Guerra Mondiale.

La nascita della prima scuola steineriana diede impulso ad una rapida diffusione del movimento pedagogico steineriano: l' ECSWE - European Council for Steiner Waldorf Education - comprende nella sola Europa 26 Associazioni di carattere nazionale che rappresentano 712 scuole per un totale di 147.000 allievi (dato dell'ottobre 2014).

L'anelito alla vera libertà dell'essere umano, che sta alla base di questa concezione pedagogica, si pone come risposta ai profondi cambiamenti nella vita, che sono venuti ad evidenza storica proprio nel vecchio continente. E non è un caso che durante il periodo nazista molte scuole steineriane furono chiuse e poterono riaprire solo dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.