musica

L'elemento musicale risuona nell'anima dell'uomo principalmente al centro di essa, nel sentire.

Attraverso i vari elementi che costituiscono la musica (melodia, armonia, ritmo) essa può rivolgersi o più verso il pensare o più verso il volere ma senza mai lasciare del tutto la sfera del sentire.

Nella scuola noi ci rivolgiamo ai bambini del secondo settennio cercando di portare ad un certo grado di sviluppo la loro anima e specialmente il centro di essa: il sentire. In questa zona (sistema ritmico) si incontrano le forze discendenti del pensare con quelle ascendenti del volere. La musica fa in modo che queste forze non si trasformino in unilateralità (volpe, lupo, serpente), ma si sciolgano in essa diventando "giuste" forze a disposizione nel futuro del bambino.

La musica è quindi un elemento centrale nella nostra scuola per uno sviluppo armonico e completo del bambino. Essa vive nel movimento, è movimento; il suo controllo, la ripetizione, la tecnica strumentale, il canto corale...ne fanno una materia viva e completa dove il bambino mette ali al suo pensare (melodia), bellezza nel suo sentire (armonia) e sicurezza nel suo volere (ritmo).