che cos'č l'insegnamento a epoche?

Nella scuola steineriana le materie principali (lingua madre, aritmetica, geometria, storia, geografia, fisica, chimica, etc.) vengono trattate a periodi che vanno dalle tre alle sei settimane consecutive, tutte le mattine durante le prime due ore di scuola. Questa suddivisione dell'orario in periodi, unitamente al fatto che lo stesso maestro impartisca l'insegnamento delle materie principali accompagnando i ragazzi durante tutto l'arco della scuola dell'obbligo, oltre a rendere più coerente tutto l'insegnamento, dà al maestro la possibilità di realizzare, nel corso degli anni, un'opera educativa di grande soddisfazione per lui e fonte di ricchezza interiore, di forza e di sano equilibrio per i suoi alunni. Ogni materia ha delle caratteristiche che la rendono qualitativamente diversa dalle altre; per esempio l'atmosfera che si respira in classe è molto diversa a seconda che si stia svolgendo un'epoca di aritmetica piuttosto che una di storia. L'insegnamento a periodi consente all'insegnante di strutturare il programma in modo artistico e bello. Ogni periodo è paragonabile ad un cammino verso il raggiungimento di obiettivi determinati ed i bambini sperimentano questa continuità didattica in modo da immergersi nelle diverse materie molto più profondamente di quanto potrebbero fare se queste si accavallassero continuamente l'una sull'altra. L'insegnamento a periodi consente ai bambini di immergersi profondamente nelle qualità specifiche di ogni materia e di impadronirsene in modo duraturo.